Welfare Sportivo

L’Unione Europea, con il Trattato di Lisbona, sottolinea il riconoscimento del diritto alla pratica sportiva, come uno dei principali fattori individuali di benessere fisico e psicologico.

Libera Motricità

Il ruolo sociale dello sport è racchiuso nel semplice concetto di ‘sport per tutti‘ come strumento di crescita individuale e collettiva, con la possibilità di creare l’elaborazione di nuovi concetti e modelli di welfare.

Lo sport è sempre più parte fondamentale e indispensabile del percorso formativo di ogni individuo ed entra a pieno titolo nel vissuto quotidiano.

Di fronte ai benefici che l’attività sportiva produce sulla salute e sulla qualità della vita delle persone, è fondamentale dare avvio ad azioni innovative capaci di consentire ad ogni cittadino un pieno e consapevole accesso al diritto allo sport, anche attraverso il superamento delle barriere ancora esistenti.

In particolare occorre valorizzare la capacità dell’attività sportiva e motorio–ricreativa di influire trasversalmente in vari ambiti della vita, integrando i settori del turismo, della sanità, dell’istruzione, dei servizi sociali e pari opportunità.

Occorre porre in essere azioni congiunte che dovranno avere come unico centro il benessere.

Mettere insieme le discipline sportive per creare un contesto ampio ed inclusivo in cui ogni società del territorio possa proporsi e comunicare un nuovo presente con radici nel proprio passato e con lo sguardo oltre l’ostacolo.

https://fb.watch/2VazFW3uJ9/

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *